Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento Ŕ AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

Ucraina: Pinotti, problema se da M5s c'e' una battaglia ideologica

25 Marzo 2022

"In Italia stiamo parlando come se la decisione dell'aumento delle spese della Difesa fosse connessa alla guerra in Ucraina; la decisione di aumentare progressivamente le spese della Difesa fino al 2% risale al 2014, ed è stata perseguita da tutti i governi. Io penso che sia grave (la posizione di M5s ndr), perché un Paese impegnato in un percorso deve continuare ad avere una linea unitaria sulla Nato, Europa. Però non stiamo parlando del Bilancio, dove tu bocci o no, stiamo parlando di un ordine del giorno collegato al nulla, perché non è che ora ci sono scostamenti di Bilancio; il punto è politico, non concreto. Se il tema è 'attenzione insieme alla progressione della spesa della Difesa bisogna tener conto della crisi energetica, dei ristori da dare', ma chi è che pensa che questo sia un ragionamento non accettabile. Se invece diventa una battaglia ideologica allora diventa un problema, specie in un momento come questo". Lo ha detto Roberta Pinotti (Pd), presidente della Commissione Difesa del Senato a proposito dell'annunciata intenzione di M5s di non voler votare per un odg a Palazzo Madama che impegna il governo ad aumentare le spese per la Difesa al 2% del Pil, come è stato fatto alla Camera.


Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28

Rassegna stampa