Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento è AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

Cinema: Franceschini, Sarà un settore trainante della crescita economica

13 Ottobre 2021

24 ottobre sarà la prima giornata nazionale dello Spettacolo


Salone libro: Franceschini, cresce vendite libri, da crisi possibilità nuove

Green Pass: Franceschini, fare cultura con sale piene e sicure si può

Franceschini: Italia vicina a popolo afghano a tutela della libertà creativa degli artisti

Franceschini: Museo Navi con Parco Ostia Antica e porti imperiali sono sito unico al mondo

“Il Governo e il Parlamento hanno fatto un investimento molto importante in questi anni sul cinema. Il mercato dell’audiovisivo nel mondo sta crescendo enormemente e sarà uno dei settori più in crescita dei prossimi anni. L’Italia sta già esercitando e può esercitare un ruolo di guida”. Lo ha detto il ministro della cultura, Dario Franceschini, alla presentazione del Mia (Mercato internazionale audiovisivo) in corso oggi a Roma a Palazzo Barberini.


“Le misure sul tax credit, le nuove risorse e il grande investimento su Cinecittà hanno moltiplicato l’attrattività italiana. Il Fondo Cinema - ha proseguito il Ministro - è stato potenziato molto negli ultimi anni e stiamo lavorando affinché cresca ancora. Nel Recovery abbiamo previsto 300 milioni di euro da investire nel Centro Sperimentale di Cinematografia e su Cinecittà sia per l’adeguamento tecnologico degli studi, sia sull’ampliamento molto consistente degli spazi in un’area di Cassa Depositi e Prestiti. Investire sul cinema e sull’interno comparto dell’audiovisivo - ha sottolineato Franceschini - non è più soltanto un fattore culturale ma è soprattutto importante dal punto di vista economico. In questo momento intercettiamo una crescita enorme nel mercato globale per il cinema e l’audiovisivo e dovremo studiare delle sinergie per potenziare le possibilità e non vedere tutto come una concorrenza. L’industria del cinema e dell’audiovisivo sarà uno dei settori trainanti della crescita economica italiana dei prossimi dieci anni”. Ha concluso il Ministro Franceschini.





Franceschini, 24 ottobre sarà la prima giornata nazionale dello Spettacolo

“Il 24 ottobre si terrà la prima Giornata Nazionale dello spettacolo. Ringrazio il parlamento per l’approvazione di questa legge, ratificata oggi dal voto favorevole della Commissione Cultura della Camera in sede legislativa dopo l’approvazione del Senato. Il voto che istituisce questo appuntamento importante, dedicato alla celebrazione delle arti performative e dei suoi lavoratori, arriva simbolicamente nel momento in cui i luoghi dello spettacolo cominciano a ripopolarsi. Non sarà mai possibile compensare le artiste e gli artisti di questo settore per ciò che hanno perduto. La possibilità di esibirsi in pubblico è stata preclusa per oltre un anno: un trauma molto forte, che scatena grande emozione in chi finalmente torna a calcare le scene. Grazie all’attenta politica di ristori, realizzata in costante dialogo con i lavoratori, è stato possibile scongiurare la perdita di figure professionali così importanti. A questa è seguita un nuovo sistema di welfare che ha pienamente riconosciuto lavoratrici e lavoratori dello spettacolo. Ora arriva una Giornata Nazionale, che da’ piena valenza a uno dei pilastri della vita culturale del Paese”. Così il Ministro della Cultura, Dario 
Franceschini, ha commentato l’approvazione in via definitiva della proposta di legge per l’istituzione della Giornata nazionale dello spettacolo.











Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
1 2
3 4 5 6 78 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31

Rassegna stampa