Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento è AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

Ue: Pinotti, 'per avere difesa europea indispensabile politica estera unitaria'

11 Ottobre 2021



"La difesa europea è un tema di grande
attualità. Tecnicamente non è difficile costruire una difesa comune,
che deve essere una difesa complementare e non alternativa alla
Nato''. Così la senatrice Roberta Pinotti, presidente della
Commissione Difesa del Senato, intervenendo all'incontro 'Difesa
europea, la posta in gioco' organizzato dalla Facoltà di Scienze della
Politica e delle Dinamiche Psico-Sociali dell'Università degli Studi
Internazionali di Roma - Unint. ''Proprio questa mattina - ha spiegato
la senatrice - c'è stato un dibattito molto vivace presieduto dal
segretario generale della Nato Jens Stoltenberg che ha detto 'Siamo
contenti che si rafforzi la difesa europea e naturalmente gli stati
europei possono fare le loro missioni, come già stanno facendo per
esempio in Africa, ma saremmo molto preoccupati se nascessero due
linee di comando diverse perché questo vorrebbe dire indebolire la
Nato'".
"Costruire un'industria europea della difesa e creare meno
competizione e più cooperazione tra i Paesi europei sul tema
dell'industria della difesa è una delle questioni fondamentali. Se gli
interessi sono divergenti difficilmente si va avanti insieme. Il vero
punto sul quale si può capire se questo rimarrà un argomento da
convegni o sarà invece una realtà operante è il tema della politica
estera: finora siamo ancora lontani. Pensiamo a quanto accaduto ancora
recentemente in Libia - ha continuato Pinotti - il fatto che ci siano
state posizioni diversificate fra gli stati europei ha aperto uno
spazio notevole alla Turchia e alla Russia. Quindi la questione
dirimente sarà la capacità dei leader politici europei di riuscire a
buttare il cuore oltre gli ostacoli e andare verso una politica estera
comune''.


Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
1 2
3 4 5 6 78 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31

Rassegna stampa