Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento è AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

Franceschini, oggi i pagamenti per gli artisti scritturati

17 Febbraio 2021

Il Ministro: sostegno a settore fino a fine della crisi. La cultura tra i pilastri dell'agenda Draghi



Il MiBACT, tramite la Direzione generale spettacolo, ha attivato la procedura di pagamento urgente dei contributi in favore degli artisti scritturati per spettacoli teatrali, musicali, circensi e di danza annullati o cancellati a causa delle misure di contenimento della pandemia. Lo rende noto l'ufficio stampa del Collegio Romano, che precisa: "circa 36 milioni di euro che verranno ripartiti tra gli oltre 16 mila beneficiari, attori, cantanti, ballerini, registi e maestranze, che hanno presentato domanda di ristoro". Gli aventi diritto, sottolineano dal Mibact, "hanno iniziato da ieri sera a ricevere i fondi direttamente sui propri conti correnti". "Un'altro intervento per il mondo dello spettacolo dal vivo che si aggiunge alle tante misure messe in campo sin dai primi giorni della pandemia che per questo settore valgono oltre il miliardo di euro" commenta il ministro della cultura Dario 
Franceschini, che sottolinea: "continueremo a sostenere i lavoratori e le imprese della cultura sino a quando la crisi non sarà finita e interverremo per prevedere e migliorare il sistema delle tutele". Ogni artista, fanno notare ancora dal Mibact, riceverà un contributo, fino a un massimo di 4.000 euro, per un ammontare pari al 100% del compenso minimo contrattuale riconosciuto per il totale di giornate lavorative previste dai contratti non eseguiti, al netto delle giornate già compensate, secondo le previsioni della contrattazione collettiva di settore, da parte del datore di lavoro. 


Franceschini, la cultura tra i pilastri dell'agenda Draghi

"La cultura è tra i pilastri dell'agenda di Draghi". Così il ministro della cultura Dario 
Franceschini, commenta la comunicazione all'aula del Senato del Presidente del Consiglio. "Il richiamo del Presidente Draghi al ruolo dell'Italia come grande potenza culturale - prosegue Franceschini - indica con chiarezza quale sarà l'orientamento dell'azione governativa in questa difficile situazione, così come le indicazioni al dovere di promuovere la cultura insieme alla formazione e all'educazione; alla necessità di una maggiore consapevolezza del nostro primato culturale; alla opportunità di investire sulla transizione culturale partendo dal patrimonio identitario umanistico, sull'accesso paritario alla formazione ambientale, sulla manutenzione del territorio e sulla capacità di preservare e tutelare le città d'arte, i luoghi e le tradizioni come chiave di una crescita economica sostenibile".


Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
1 2 3
4 5 6 789 10
1112131415 1617
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30

Rassegna stampa