Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento è AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

Usa: Fassino, Trump ha introdotto tossine nella democrazia, sostegno a Biden per sanare le ferite

07 Gennaio 2021



Quelle accadute a Washington sono ''vicende gravissime, che come ha detto bene Biden ledono profondamente la democrazia americana e contraddicono quello che la democrazia americana è sempre stata ed è''. Lo dice il presidente della commissione Esteri della Camera Piero 
Fassino. ''Dalla vicenda di Washington possiamo trarre un insegnamento: che un leader politico, qualsiasi sia il colore del partito cui appartiene, non può e non deve mai istigare i propri supporter accreditando l'idea che una elezione sia stata falsata o imbrogliata -spiega Fassino, interpellato dall'Adnkronos-. Se si introducono tossine di questa natura nell'organismo di una società si mina qualsiasi credibilità e fiducia nelle istituzioni e si creano condizioni per esplosioni ribellistiche come quella che abbiamo visto''. Fassino sottolinea ancora: ''Un uomo politico ha il dovere della responsabilità e ci sono parole che si non si possono pronunciare in presenza di fatti certi e valutate tutte le conseguenze. Denunciare una elezione come falsata senza avere elementi che comprovino una affermazione così gravi comporta delle conseguenze drammatiche. Così come ancora più grave è accreditare brogli o falsificazioni prima ancora che il voto si sia svolto, come ha fatto Trump per mesi e mesi evocando un sospetto che era del tutto immotivato''. (segue) (Adnkronos) - Sulla valutazione del governo italiano dei fatti di Washington, Fassino spiega: ''Dobbiamo evitare, di fonte a una situazione così drammatica, di infilarci nel solito chiacchiericcio di sottoscala. Quello che è successo è molto grave, la democrazia americana sta dimostrando di essere comunque forte con la proclamazione di Biden, votato da una ampia maggioranza in Senato, e credo che quello che dobbiamo fare è sostenere con molta determinazione la amministrazione Biden che adesso si porrà, come ha già detto il presidente, di ricomporre ferite e fratture di questi giorni''. 


Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31

Rassegna stampa