Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento è AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

Sereni: Italia impegnata per protezione bambini nelle guerre

15 Ottobre 2020




Colloquio molto positivo tra la Vice Ministra degli Esteri Marina Sereni e la Rappresentante speciale del Segretario Generale ONU per i bambini nei conflitti armati Virginia Gamba, come si legge in una nota della Farnesina. La salvaguardia e la protezione dei bambini nelle aree di guerra del pianeta costituisce un enorme problema umanitario, reso oggi più grave dall'emergenza sanitaria. L'Italia ha fatto di questo tema una delle sue priorità in tutte le sedi multilaterali.

"Covid-19 sta aumentando l'esposizione dei bambini nei conflitti armati a ulteriori forme di violenza, sfruttamento e abuso, rendendo ancora più difficile la possibilità che siano assicurati il loro diritto all'istruzione e alla tutela della loro salute fisica e mentale", ha detto la Vice Ministra, che ha aggiunto: "È quindi fondamentale intensificare ulteriormente i nostri sforzi, in particolare per garantire che i servizi e le strutture dell'istruzione e della sanità siano protetti e rispettati, conformemente al diritto umanitario internazionale. L'Italia sta lavorando attivamente su questo in tutte le sedi". 

La Vice Ministra ha spiegato che l'Italia attribuisce la massima importanza alle attività del Rappresentante Speciale. In base all'ultimo Rapporto annuale dell'Ufficio di Virginia Gamba, nel mondo si sono registrate, nel 2019, circa 25 mila violazioni gravi contro i bambini. Purtroppo, è stato sottolineato nel corso del colloquio, moltissimi casi non vengono rilevati, anche per le difficoltà di accesso che le organizzazioni umanitarie incontrano sul campo, in situazioni di conflitto. Sereni ha poi assicurato il sostegno italiano alla campagna lanciata dall'ufficio della Rappresentante Speciale "Act to protect children affected by armed conflict". Inoltre la Vice Ministra ha informato Gamba che il Quarto piano d'azione nazionale italiano per "Donne, Pace e Sicurezza", che sarà adottato a breve, conterrà anche riferimenti specifici alle bambine nei contesto di conflitto e post-conflitto.


Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
1 2 3
4 5 67 8 9 10
1112 13 14 151617
1819 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 3031

Rassegna stampa