Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento è AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

Sereni, il terrorismo si sta riorganizzando in silenzio

14 Settembre 2020



"La lotta al terrorismo rappresenta un impegno di massima importanza per contrastare una minaccia globale molto pericolosa e in continua evoluzione". Lo ha dichiarato la Vice Ministra Marina Sereni intervenendo in video alla Conferenza dell'Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa (Osce) 'Effective Partnerships Against Terrorism and Violent Extremism and Radicalization that lead to Terrorism', in corso a Vienna. "Oggi siamo costretti ad affrontare insieme questa sfida sullo sfondo di Covid-19 - ha aggiunto Sereni - ed è dunque ancora più importante rimanere concentrati e impegnati. Il terrorismo e l'estremismo radicale possono essere svaniti dai titoli dei giornali, ma non sono scomparsi dalle nostre società". "Il terrorismo - ha spiegato la Vice Ministra - si adatta continuamente alla situazione e noi non possiamo abbassare la guardia. La radicalizzazione e l'estremismo violento che portano ad atti terroristici possono prosperare in tempi di incertezza ed è per questo che, oggi più che mai, dobbiamo continuare a dar vita a partenariati efficaci. Se non riusciamo a offrire protezione, stabilità e sicurezza; se le nostre società tendono ad ampliare le disparità economiche e sociali, se la scuola lascia indietro i più fragili e aumenta la disoccupazione ponendo i giovani ai margini, se non riusciamo a proteggere e promuovere i diritti umani e le libertà fondamentali, semi pericolosi cresceranno sul terreno della radicalizzazione e dell'estremismo violento. Più che mai, dobbiamo anche investire nelle donne, figure centrali delle nostre comunità e veicoli di narrazioni positive e unificanti all'interno delle nostre società". "L'Italia - ha detto ancora Sereni - continua a sostenere i progetti Osce per combattere il terrorismo in molte aree, in particolare nei Balcani occidentali, in Asia centrale e nel Mediterraneo. Vogliamo continuare a collaborare con gli Stati Membri dell'Osce e con i partner per prevenire e combattere il terrorismo. Dobbiamo condividere le lezioni apprese, ad esempio sulla radicalizzazione in carcere, e adottare le migliori pratiche che consentano la de-radicalizzazione e il reinserimento nella società. Sebbene oggi nel mezzo di una pandemia globale possa apparire particolarmente gravoso far fronte a questo pericoloso quanto odioso fenomeno, non possiamo permetterci di far venire meno la collaborazione internazionale. Ora - ha concluso la Vice Ministra - è il momento di raccogliere insieme la sfida che ci attende". 


11/9: Sereni, non abbassare la guardia sul terrorismo

"Diciannove anni fa il terrorismo di matrice islamica compiva l'attentato peggiore e più sanguinoso della storia, colpendo il cuore della più grande potenza mondiale e sfidando l'intera comunità internazionale. Il ricordo di quella tragedia, oltre al dovere di unirci al popolo americano nel ricordo delle tantissime vittime innocenti, ci imponga di non abbassare la guardia contro ogni forma di fanatismo e terrorismo". Lo afferma la vice ministra degli esteri Marina 
Sereni. "L'Italia è impegnata con i suoi alleati in diverse aree in missioni e azioni di contrasto al terrorismo, ma anche nella cooperazione internazionale, uno strumento pacifico che porta sviluppo e spunta le armi al terrorismo", aggiunge Sereni in una nota, in cui sottolinea inoltre che "tutto questo deve continuare ed essere anche rafforzato. Il fondamentalismo agisce e prende infatti forza dove trova condizioni favorevoli. Questo non dobbiamo permetterlo". 


Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
12345
6789101112
1314 151617 18 19
20 21 22 23 24 2526
27 2829 30

Rassegna stampa