Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento è AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

Fase 3, Baretta: politiche per i giovani per rimarginare rottura generazionale

24 Giugno 2020



"Le politiche pubbliche devono tener conto dell'alto numero di persone anziane che hanno una notevole capacità di spesa, oltre che un ruolo sociale considerevole nei confronti dei giovani. Occorre, però, rimarginare la rottura generazionale, attraverso politiche specifiche che da un lato favoriscano l'occupazione e, dall'altro, contribuiscano a sviluppare un nuovo modello di welfare orientato alla tutela della salute". Così Pier Paolo 
Baretta, sottosegretario al Ministero dell'Economia, nel corso della videoconferenza "La Silver Economy e le sue conseguenze nella società post Covid-19", organizzata dall'Osservatorio Censis-Tendercapital. La ricerca presentata nell'occasione ha messo in luce come il Covid-19 non abbia colpito solo gli anziani, smentendo la relazione tra l'alta presenza di over 65 e l'alta incidenza dei contagi. Nelle province con i più alti tassi di contagio l'incidenza degli anziani è contenuta, come accade a Cremona (1° per tasso di contagio, ma al 45° posto della graduatoria per anzianità) e Piacenza (rispettivamente al 2° e al 36° posto). Al contempo, la provincia di Savona (1° per anzianità) si colloca al 30° posto nella graduatoria per contagio, così come Biella (2° nella graduatoria per anzianità e 28° in quella per contagio).


Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
1 2 3
4 5 67 8 9 10
1112 13 14 151617
1819 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 3031

Rassegna stampa