Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento è AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

Regionali: Variati, Salvini mente, no a tagli sul fondo Comuni

11 Gennaio 2020

Ripartizione non ancora completata, 100 mln aggiuntivi



"Salvini, come sempre, spara notizie in libertà: questo governo non ha fatto alcun taglio sul fondo di solidarietà comunale ma, anzi, lo ha incremento di 100 milioni per il 2020, di 200 per il 2021 e di 300 per il 2022". Lo dice il sottosegretario all'Interno Achille 
Variati replicando alle affermazioni del leader della Lega in Emilia Romagna. La ripartizione del fondo tra i comuni, prosegue Variati, "non è ancora completata e nelle prossime settimane ci sarà l'assegnazione dei 100 milioni aggiuntivi, che potranno riportare in equilibrio i comuni che ad oggi risultano penalizzati. Ma è davvero incredibile che Salvini abbia la faccia tosta di parlare su questo tema: se non fossimo intervenuti, l'impostazione del sistema perequativo che aveva dato proprio il governo di cui era protagonista avrebbe penalizzato in misura devastante i comuni emiliani e romagnoli, così come quelli di molte altre regioni". Inoltre, dice ancora il sottosegretario "nella sua solita frenesia propagandistica Salvini dimentica di citare altri e ben più pesanti numeri. Le risorse per gli enti locali, con questo governo, aumentano e di parecchio. La legge di bilancio ha destinato 2,5 miliardi per ciascuno degli anni dal 2020 al 2024, per contributi su efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile. E sempre sulla sostenibilità vi è l'incremento dei contributi destinati ai comuni per la messa in sicurezza di edifici e territori, con aumenti dal 2020 fino al 2034 da 4,9 miliardi del passato governo a 8,8 miliardi. A cui si aggiungeranno infine dal prossimo anno altri 8,5 miliardi di euro per investimenti in progetti di rigenerazione urbana e contro il degrado sociale e dei territori, l'incremento di 5 milioni annui del fondo di sicurezza urbana per il triennio 2020-2022 disposto dall'ultima legge di bilancio". Questi, conclude Variati, "sono i fatti, altro che la propaganda".


Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 1617 18
19 20 2122 2324 25
26 27 28 29 30 31

Rassegna stampa