Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento è AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

Il lavoro langue meno tasse per i dipendenti - intervento di Alberto Pandolfo su la Repubblica Genova

02 Agosto 2019



Cara Repubblica,

le scrivo per una riflessione sulla situazione economica di Genova, cogliendo l’occasione della presentazione del report del Centro Studi di Confindustria Genova di martedì scorso, nel quale sono riportati gli indicatori economici sul 1° semestre 2019 e le previsioni per i prossimi mesi.
Lo studio evidenzia che il tessuto produttivo del nostro territorio sopravvive, certo, ma al tempo stesso non cresce: un campanello d’allarme per il lavoro e l’occupazione, che segnano un calo rispetto allo stesso periodo del 2018 e quindi sono ben lontani dalle promesse elettorali di Marco Bucci, di 30mila posti di lavoro in più in 5 anni, e dalle affermazioni del primo cittadino ancora nei giorni scorsi sul vostro giornale, quando intervistato ha affermato “e i posti di lavoro aumentano”. Purtroppo, e lo dico con rammarico, non è così e a confermarlo sono proprio i dati dello studio autorevole realizzato da Confindustria.


Le maggiori sofferenze si registrano in settori strategici come la logistica, i trasporti e il turismo. Le aziende genovesi, nei primi mesi dell'anno, hanno accusato un andamento debole del fatturato e una diminuzione degli ordini provenienti da clienti italiani. Insomma uno scenario molto preoccupante, di fronte al quale occorre impegno forte da parte della politica e delle istituzioni locali. Bisogna lavorare duramente per invertire questa tendenza negativa dettata evidentemente da molti fattori, compresa la tragedia del crollo del Ponte Morandi che ha colpito la nostra città. Per tornare a far crescere il lavoro e l’occupazione, il PD attraverso il suo Piano per l'Italia, ha presentato proposte concrete che sono state oggetto della visita che ha fatto a Genova nelle scorse settimane il nostro Segretario Nicola Zingaretti con un "Viaggio per l’Italia" attraverso il mondo del lavoro: un fondo per lo sviluppo sostenibile delle imprese e la diminuzione delle tasse a chi lavora. 


La riduzione della tassazione nelle buste paga può produrre uno stipendio in più all'anno - circa 1500 euro - per 20 milioni di italiani. Per farlo occorre tagliare 15 miliardi di tasse. 
L'altra proposta è appunto quella di istituire un fondo da 50 miliardi per lo sviluppo sostenibile verde per le imprese. L’obiettivo è creare, in cinque anni, 800 mila posti di lavoro in Italia. Sviluppo e tutela dell’ambiente possono camminare a braccetto, sostenendo l’autoproduzione di energia pulita con risparmi in bolletta per le famiglie e minori costi per le imprese.
Il PD continua il suo lavoro per portare crescita. Di fronte alla crisi bisogna mettere in campo misure concrete e realistiche, partendo da chi ha sofferto di più in questi anni: i lavoratori e le classi medio basse.


Alberto Pandolfo
Segretario provinciale PD Genova.


Leggi l'articolo su Twitter


Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Rassegna stampa