Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento è AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

Calcio: Losacco a Salvini, quali misure per tutelare gli arbitri aggrediti?

11 Marzo 2019

Interrogazione a ministro Interni dopo nuovo episodio Bari

“Quali iniziative intende assumere il governo, con atti concreti e con una vera campagna educativa che coinvolga le società di calcio, la scuola e tutte le istituzioni, dopo il grave episodio di violenza avvenuto sabato scorso durante una partita di calcio del campionato allievi di Bari? Il ministro degli Interni come intende evitare il ripetersi di simili episodi e riaffermare il principio della bellezza dello sport privo di violenza, tutelando gli arbitri e quanti si dedicano con passione a questa attività?”.

Sono le domande alle quali intende dare una risposta il deputato Dem, Alberto Losacco, con l’interrogazione rivolta al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e al ministro degli Interni, Matteo Salvini.

“Al termine dello spareggio fra l’Asd Levante 2008 e la Virtus Palese, disputato a Japigia - si segnala nell’interrogazione - l’arbitro Tiziano Albore ha subito una pesante aggressione, prima da un calciatore, poi da alcuni scalmanati che si erano introdotti sul campo scavalcando le barriere. Si tratta dell’ennesima aggressione ai danni di un arbitro, nonostante la roboante conferenza stampa del 13 novembre del ministro dell’Interno e l’annuncio di misure drastiche proprio in risposta ad un’altra aggressione, in quel caso ai danni di un giovane arbitro di Roma. L’episodio di sabato scorso - denuncia con la sua iniziativa Alberto Losacco - testimonia purtroppo come la situazione continua a rimanere assolutamente preoccupante e che le parole di condanna non sono più sufficienti”.


Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
1 2 3 4
5 6 78 9 10 11
1213 14 15 16 1718
1920 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31

Rassegna stampa