Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento è AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

Acqua: Braga, emendamenti del Pd per evitare il caos settore

08 Febbraio 2019

Legge demagogica che non tiene conto del servizio e dei costi



"Il Pd ha depositato oggi i suoi emendamenti alla Pdl Daga per non gettare il settore idrico nel caos". Così Chiara Braga, capogruppo del Pd in commissione Ambiente alla Camera. "Abbiamo presentato una serie di proposte che riprendono gran parte delle preoccupazioni e delle critiche espresse dai soggetti sentiti in queste settimane nelle audizioni in commissione Ambiente - osserva Braga - i nostri emendamenti si concentrano su un aspetto in particolare: evitare che il settore idrico venga gettato nel caos da una legge demagogica, che non tiene per niente conto delle esigenze di stabilità e rilancio degli investimenti, fondamentali per dare ai cittadini un servizio di qualità e a costi accessibili". "Dietro la retorica della gestione pubblica per mezzo esclusivo delle aziende speciali - osserva - si nasconde la volontà di affossare anche le tante esperienze pubbliche virtuose che esistono in molte parti del Paese, caratterizzate da una gestione industriale ed efficiente del servizio. Noi proponiamo di mantenere le funzioni di regolazione in campo a un'autorità indipendente come Arera, anzichè trasferirle al ministero dell'Ambiente, e di rafforzare gli strumenti di tutela della fasce deboli con il bonus idrico". Inoltre "abbiamo chiesto di cancellare la norma che riporta in capo alla fiscalità generale gli investimenti in questo settore: scelta sbagliata e controproducente, tanto più da parte di una maggioranza che ha già tagliato otre un miliardo di euro di investimenti pubblici per quest'anno e che ha portato il Paese in recessione in solo otto mesi di governo". "La preoccupazione nostra e condivisa da molti è che anche un tema importante come quello della gestione dell'acqua diventi oggetto di scambio e di campagna elettorale all'interno di una maggioranza divisa e litigiosa su tutto, provocando danni enormi ai cittadini e al Paese".

Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Rassegna stampa