Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento è AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

E' tempo di muoverci - dal blog di Nicola Zingaretti sull'Huffington Post

07 Febbraio 2019

Dal 15 al 17/2 mobilitazione in vista delle primarie, sedicenni e fuorisede registratevi per votare entro il 23/2



Ora è tempo di muoverci. La crisi dell'Italia è grave da far paura. Oggi l'ennesima doccia gelata sulle illusioni del governo gialloverde: l'Italia secondo l'Ue crescerà solo dello 0,2% nel 2019. Siamo lontanissimi dall'1,5% che il presidente Conte aveva prospettato solo poche settimane fa e dal boom economico di cui ha parlato in maniera improvvida il ministro Di Maio. Da quando è in carica il Governo, si sono già persi 75mila occupati: 350 posti di lavoro al giorno. In particolare, crollano i contratti a tempo indeterminato, mentre aumentano quelli precari, sta cioè fallendo l'obiettivo prioritario del cosiddetto "decreto dignità". Diminuisce il livello della produzione industriale. C'è un Paese bloccato, che non ha più fiducia nel futuro, come confermano anche i pessimi dati dell'Istat sulla natalità diffusi oggi. Faccio un appello accorato a chi ci governa: smettetela di far finta di niente! Le previsioni economiche dell'Ue, i dati Istat sul PIL e lavoro, gli allarmi della Banca D'Italia e di tanti altri osservatori indipendenti, dicono che l'Italia rischia di andare in malora, e gli italiani pagheranno un prezzo enorme. Diventa sempre più concreta la possibilità di una manovra bis, che finirà per gravare sulle tasche delle persone e sui servizi a loro offerti, a partire dalla sanità. Di Maio e Salvini, non siate egoisti! Non pensate soltanto ai vostri partiti! Cominciate a occuparvi delle famiglie, dei giovani, degli imprenditori. Abbiamo bisogno di giustizia sociale, di sviluppo e lavoro.

Noi ci stiamo riorganizzando per essere più forti e ricostruire fiducia e speranza. Serve un nuovo Partito Democratico per salvare l'Italia. Come dice Romano Prodi oggi a Repubblica, per rendere credibile la nostra proposta è fondamentale che siano tantissime le persone a votare alle primarie. Serve una riscossa dell'Italia democratica. Noi ci siamo. Per innescarla, proponiamo tre giorni di mobilitazione il 15/16/17 febbraio in tutta Italia (tutte le informazioni sul sitohttps://www.nicolazingaretti.it/voltiamopagina). Saremo con Piazza Grande nelle strade di tutto il Paese con iniziative, proposte e idee. Ci saremo anche per mobilitare i giovani e per dire ai ragazzi che hanno compiuto 16 anni e agli studenti fuori sede di registrarsi per le primarie entro il 23 febbraio sul sito del Partito Democratico per poter andare a esprimere il loro voto ai gazebo il 3 marzo.

Sarà importante essere in tanti per voltare pagina e rompere la tenaglia che sta strangolando l'Italia. Dobbiamo portare la passione, le idee e i valori dei democratici per liberare il Paese dal Governo della paura, degli egoismi e della violenza verbale. Se non lo facciamo noi non lo farà nessuno.

Il 3 marzo è un'occasione da non perdere. Facciamo partire subito una mobilitazione democratica per ridare forza e speranza all'Italia.


Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
1 2 3 456
7 89 1011 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30

Rassegna stampa