Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento è AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

Pil: Toia, le previsioni della Commissione sono allarmanti

07 Febbraio 2019

Serve un cambio di rotta immediato



"Le previsioni economiche della Commissione, che hanno tagliato allo 0,2% la crescita del Pil stimata per quest'anno, sono allarmanti. E' chiaro che senza un immediato cambio di rotta del Governo andiamo incontro a una nuova crisi economica dagli effetti ancora più devastanti di quella del 2011, perché questa volta è solo il nostro Paese a essere in difficoltà e né la Bce né i nostri partner europei metteranno in campo gli interventi del passato". Così la capodelegazione degli eurodeputati Pd, Patrizia Toia. "Se teniamo conto della probabile manovra bis necessaria quest'anno e i 23 miliardi di clausole Iva che pendono sui conti pubblici è chiaro che non ci saranno né migliori pensioni né fantomatici redditi di cittadinanza per affrontare la prevedibile emergenza sociale che si sta preparando", prosegue. Secondo Toia "su numeri così evidenti non si può fare propaganda o incolpare i governi precedenti perché è solo l'Italia a fare una performance così scadente. Del resto le parole dei commissari europei di oggi, che accusano le scelte e le incertezze dell'attuale governo, sono perfettamente in linea con l'analisi del Fondo Monetario Internazionale". 


Tav: Toia, Commissione pubblichi analisi costi-benefici
Interrogazione a Bruxelles con colleghe Bresso e De Monte


"Il Governo italiano ha consegnato a quello francese e alla Commissione europea il dossier contenente l'analisi dei costi e benefici per la realizzazione della linea alta velocità Torino Lione. Riteniamo urgente e doveroso che tale valutazione d'impatto sia resa al più presto di dominio pubblico. Proseguire o meno con i lavori coinvolge la collettività e gli interessi generali dei cittadini europei". E' quanto chiedono le eurodeputate dem Patrizia Toia, Mercedes Bresso e Isabella De Monte in una interrogazione urgente alla Commissione Europea. "Per questo - continuano le europarlamentari - abbiamo chiesto alla Commissione europea di venire a riferire in Parlamento e di rendere pubblico il testo ricevuto e le sue proprie valutazioni, in modo che la pubblicazione dei dati sia oggetto di discussione a vasto raggio e di critica da parte di tutti i soggetti implicati nella realizzazione dell'opera, dalle istituzioni europee alle parti sociali, agli utenti, imprese, regioni e territori locali direttamente interessati". "Ora basta con gli indugi", concludono le tre esponenti del Pd. 

Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Rassegna stampa