Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento è AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

Ponte Genova, Pinotti: dubito che il decreto sia scritto con cuore e testa

08 Ottobre 2018

Toninelli lo deve cambiare

“Il ministro Toninelli ha incontrato oggi a Genova la commissaria ai Trasporti Ue, Violeta Bulc. Senza dubbio si è trattato di un incontro importante per la città che testimonia della vicinanza e dell’interesse europeo alla nostra città dopo quanto avvenuto. Durante l’incontro il ministro ha avuto modo di dire che il decreto presentato dal governo, dopo cinquanta giorni di annunci, è stato scritto con il cuore e con la testa. Bene, io ho seri dubbi che sia così. Non so bene con che cuore Toninelli abbia scritto il decreto, ma sicuramente la testa è mancata. Se davvero avesse usato la testa prima di scrivere il decreto, o oggi stesso, visto che era a Genova, invece di prendersela con le sacrosante proteste degli sfollati che hanno manifestato, avrebbe fatto meglio ad incontrare le parti sociali e gli operatori economici genovesi che hanno di quel testo una opinione molto diversa dalla sua. Il decreto deve assolutamente cambiare e il Pd si farà carico di avanzare proposte alternative serie e realizzabili. Toninelli mi dia retta, se davvero ha cuore e testa ci ascolti e modifichi il decreto”.Lo afferma la senatrice del Pd Roberta Pinotti.


Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
1
23 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31

Nuovi italiani

Rassegna stampa