Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento è AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

Pd: Franceschini, i delusi del M5s non tornano se non li convinci - intervento conclusivo a #Cortona18

02 Settembre 2018


Guarda il video su fb



Pd: Franceschini abbraccia Zingaretti, ce la possiamo fare
Il leader di AreaDem delinea un Pd inclusivo, platea acclama il governatore

"Nicola, la risposta é che ce la possiamo fare", ha detto Dario Franceschini rivolto a Zingaretti al termine del suo intervento di chiusura dell'incontro di AreaDem del Pd a Cortona (Arezzo). I due esponenti dem si sono poi abbracciati. L'ex ministro della Cultura, leader con PieroFassino della forte corrente del partito democratico, non ha esplicitato un endorsement al governatore del Lazio per la corsa alla segreteria, ma la platea del Centro convegni Sant'Agostino ha acclamato Zingaretti. Franceschini ha delineato l'ipotesi di un Pd inclusivo delle differenze e anche degli ex, per una ricomposizione del campo progressista. "Perché non ci possono stare dentro anche Beatrice Lorenzin o Vasco Errani?", si è chiesto, citando la esponente centrista e un 'fuoriuscito' di Mdp.



Pd, Franceschini: errore non candidare il premier Gentiloni il 4 marzo


"Un altro errore è stato non candidare Paolo Gentiloni a premier per le elezioni del 4 marzo. Se lo avessimo fatto, con un minimo di generosità, forse gli elettori si sarebbero comportati diversamente". Così Dario 
Franceschininell'intervento di chiusura della tre giorni di Areadem a Cortona 


Pd: Franceschini, i delusi del M5s non tornano se non li convinci

"I delusi dal governo dei populisti non tornera' automaticamente indietro. Perche' torni indietro dobbiamo convincerlo. Non ritorniamo a quel fastidiosissimo senso di superiorita' culturale e morale. E' una cosa fastidiosissima, che da fastidio a pelle". "Non possiamo rifugiarci solo dietro l'alibi dei social. Per anni abbiamo detto che Berlusconi vinceva per le televisioni, ora non possiamo dire che i M5s vincono per i social, troppo comodo", ha aggiunto 
Franceschini.


Pd, Franceschini: Destino è piccolo partito se si espelle chi non è d'accordo

"Un partito in cui chi la pensa diversamente dal capo viene accompagnato alla porta è inevitabilmente destinato a diventare un piccolo partito perché il capo poi passa, è fuggevole". Così Dario 
Franceschini nell'intervento di chiusura della tre giorni di Areadem a Cortona (Arezzo).


Pd: Franceschini, basta senso superiorità, é male sinistra

"Non torniamo a quel fastidiosissimo senso di superiorità morale, che dà fastidio a pelle, é uno dei mali della sinistra. Salvini dice 'popolo contro elite', se noi vinciamo solo nei centri storici e non nelle periferie c'é qualcosa di vero". Così Dario 
Franceschini, deputato Pd ed ex ministro della Cultura, nell'intervento di chiusura della tre giorni della sua corrente AreaDem a Cortona.


Pd, Franceschini: correnti sintomo di pluralismo grande partito, non il male

"Dobbiamo finirla con questa retorica che le correnti sono il male del partito: le correnti - che noi chiamiamo area - sono luoghi di confronto, sono utili e sono sintomo del pluralismo tipico di un grande partito. E questo raduno di Areadem lo dimostra". Così Dario Franceschini nell'intervento di chiusura della tre giorni di Areadem a Cortona (Arezzo). 



Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
1 2 3
45 6 7 8 910
1112 13 14151617
18 19 20 21 2223 24
25 26 27 28 29 30

Nuovi italiani

Rassegna stampa