Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento è AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

Appalti: Braga, Toninelli riferisca immediatamente in commissione alla Camera

10 Luglio 2018

“Il ministro delle Infrastrutture Toninelli riferisca immediatamente in commissione alla Camera su quali sono le procedure avviate e i nuovi obiettivi individuati dal governo per la modifica del Codice degli appalti e la revisione del ruolo dell’Anac, l’Autorità anticorruzione presieduta da Cantone. La sottrazione all’Anac della possibilità di impugnare i bandi di gara e di stabilire le regole di vigilanza, mascherata dietro lo ‘snellimento delle procedure’, come afferma Toninelli, rappresenta uno schiaffo a chi si è battuto per una maggiore trasparenza nella gestione degli appalti e un vero e proprio tradimento di quelle piazze nelle quali risuonava il grido ‘onestà, onestà’. E’ ancor più stupefacente che lo si faccia per evitare una paralisi nell’attività dei bandi che i dati invece smentiscono. La sottrazione al ‘pubblico’ e l’affidamento ai ‘privati’ del ruolo di affidamento e realizzazione delle grandi opere, il ritorno alla trattativa privata e ai meccanismi dell’offerta minima, alludono ad un pericoloso ritorno al passato con il ripresentarsi sotto mentite spoglie della Legge Obiettivo di berlusconiana memoria”.

Così la capogruppo Pd in commissione Ambiente, Chiara Braga.


Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
12 3 45 67
89 10 1112 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31

Nuovi italiani

Rassegna stampa