Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento è AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

Carceri Mirabelli: al Beccaria incidenti gravi, Bonafede intervenga subito

10 Luglio 2018



"Chiedo al ministro della Giustizia Alfonso Bonafede un intervento urgente per designare al più presto il direttore dell'istituto penale per minori Beccaria di Milano e per evitare il trasferimento dei giovani detenuti nelle sedi più lontane dalle famiglie a causa della mancanza di spazi e l'interruzione dei percorsi educativi". Lo dice il senatore del Pd Franco Mirabelli, vicepresidente del gruppo, eletto a Milano, che è intervenuto a fine seduta nell'Aula di Palazzo Madama per illustrare l'interrogazione parlamentare
"Sabato 7 luglio - prosegue Mirabelli - si sono verificati al Beccaria gravi incidenti a seguito di una protesta che è degenerata, provocando l'incendio di materassi e lenzuola da parte di due detenuti e il conseguente ricovero in pronto soccorso, a causa del fumo, di 5 ragazzi detenuti e tre agenti. L'episodio è solo l'ultimo di una serie, ma la tensione non è addebitabile né agli operatori, né agli agenti che si prodigano, in condizioni difficili, per rimediare alle carenze di organico, di spazi e di direzione che sono alla base dei problemi di funzionamento dell'Istituto. Da 8 anni sono in corso lavori di ristrutturazione, mentre da 15 manca un direttore che possa governare con efficacia. La capienza della struttura è ridotta, a causa dei lavori, a 25 unità e ciò, in una realtà come quella milanese, significa aumentare la precarietà dello stato dei detenuti che vivono con la preoccupazione di essere sostituiti da nuovi arrivi e assegnati ad altre strutture allontanandoli dalle famiglie e interrompendo ogni progetto educativo in essere. Per questo - conclude Mirabelli - è necessario un intervento urgente del ministro della giustizia".
 
INTERROGAZIONE AL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA
 
Appreso che:
Nel pomeriggio di sabato 7 luglio presso la struttura dell'Istituto penale per minori Cesare Beccaria di Milano, si sono verificati gravi incidenti a seguito di una protesta che è degenerata provocando l'incendio di materassi e lenzuola da parte di due detenuti e il conseguente ricovero in pronto soccorso, a causa del fumo, di 5 ragazzi detenuti e tre agenti.
Considerato che:
Questo episodio è solo l'ultimo di una serie che si sono ripetuti con sempre maggiore frequenza negli ultimi mesi, Segno di una situazione al limite che rischia di andare fuori controllo;
la tensione non è certo addebitabile né agli operatori né agli agenti che si prodigano, in condizioni difficili per rimediare alle carenze di organico, di spazi e di direzione che sono alla base dei problemi di funzionamento dell'Istituto.
Verificato che:
Da 8 anni la struttura è soggetta a lavori di ristrutturazione che riducono gli spazi utilizzabili e accrescono il senso di precarietà;
da 15 anni l'Istituto non ha un direttore e quindi manca chi possa governare con efficacia e realizzando un progetto di lungo periodo e manca chi possa imporsi e relazionarsi efficacemente di fronte ai gravi problemi da affrontare;
la capienza della struttura è ridotta, a causa dei lavori, a 25 unità e ciò, in una realtà come quella milanese, significa aumentare la precarietà dello stato dei detenuti che vivono con la preoccupazione di essere sostituiti da nuovi arrivi e assegnati ad altre strutture allontanandoli dalle famiglie e interrompendo ogni progetto educativo in essere.
Interroga il Ministro:
Per sapere se non ritenga necessario un intervento urgente, anche attivando, nel caso, procedure straordinarie, per designare un direttore che possa, avendo un mandato lungo ed ampio, risolvere i problemi anche valorizzando i tanti progetti e le tante risorse che al Beccaria operano.
Per conoscere la sua opinione su che intervento sia necessario per evitare che, a causa di trasferimenti non motivati da proprie responsabilità, giovani detenuti vengano allontanati dal luogo di residenza della famiglia e i percorsi educativi che li coinvolgono vengano interrotti.
 
Sen. Franco Mirabelli

Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
1 2 3
45 6 7 8 910
1112 13 14151617
18 19 20 21 2223 24
25 26 27 28 29 30

Nuovi italiani

Rassegna stampa