Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento è AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

Siria. Pinotti: Italia preoccupata da possibile escalation

16 Aprile 2018



"L'intervento militare e' stato un intervento circoscritto ma non c'e' dubbio che l'Italia, come molte altre nazioni e in particolare la Germania, e' preoccupata della possibilita' di un'escalation. Teniamo presente che la situazione in Siria va avanti da 7 anni con centinaia di migliaia di morti e milioni di profughi e da questo punto di vista quello che ci si dovrebbe aspettare e' un impegno molto forte per uscire da questa situazione". Lo dice la ministra della Difesa Roberta PINOTTI, ospite di Radio Capital. 
SIRIA. PINOTTI: TONI SALVINI NON AIUTANO MA LUI NON È UN PERICOLO

"Io non credo che" Matteo Salvini al governo "si possa definire un pericolo, anche perche' Salvini l'ho sentito dire che non ha intenzione di cambiare le alleanze, perche' il tema centrale e' questo. Anche Salvini dopo la campagna elettorale ha detto che noi ci teniamo ancorati all'Occidente. Certo alcuni toni non aiutano". Lo afferma la ministra della Difesa Roberta PINOTTI, ospite di Radio Capital.

Governo: Pinotti, sbagliato pensare voti Pd congelati
Ma altre forze più consensi, ora hanno responsabilità 

"E' sbagliato immaginare che i voti dati dagli elettori al Pd siano congelati. Si è parlato impropriamente di Aventino: il Pd non deve solo continuare a guardare, abbiamo delle responsabilità". Lo ha detto il Ministro della Difesa Roberta Pinotti al programma Circo Massimo su Radio Capital. "Ma - ha sottolineato il ministro - esiste anche l'esito delle elezioni. Ci sono forze che hanno avuto molti consensi e ora hanno le responsabilità. Il Pd deve stare sui contenuti". Commentando poi la proposta avanzata dal ministro Carlo Calenda, in un'intervista oggi a Repubblica, Pinotti ha osservato: "non credo sia una proposta che possiamo avanzare noi, cioè che il Pd debba farsi promotore di un governo del tutti dentro"


Siria: Pinotti, prima M5S anti-Nato ora Di Maio ha cambiato
Posizioni cambiate dopo la campagna elettorale 


"Nel post campagna elettorale abbiamo assistito a molte modifiche di posizioni rispetto al passato: ora Luigi Di Maio dice che l'Italia è parte di determinate alleanze e della Nato, ma in passato M5S aveva portato in parlamento la proposta di lasciare la Nato". Lo ha detto il ministro della Difesa Roberta Pinotti al programma Circo Massimo su Radio Capital. Pinotti ha poi spiegato di non ritenere un pericolo Matteo Salvini al governo "perché dice che non ha intenzione di cambiare alleanze".


Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 2021
22 23 24 25 26 27 28
29 30

Nuovi italiani

Rassegna stampa