Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento è AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

Discorso Juncker su stato dell’Unione. Silvia Costa: 2018 anno europeo del patrimonio opportunità per l’Europa

13 Settembre 2017

Gli obiettivi: nuova occupazione, coesione sociale, competitività. Chiesto il raddoppio delle risorse per l’Erasmus

“Importante riconoscimento di Juncker sull’Anno europeo del patrimonio culturale. Nel suo discorso di oggi sullo Stato dell’Unione ha ribadito che dovrà valorizzare la diversità culturale e l’unità dei valori europei. Un riconoscimento al nostro impegno in questi anni in Commissione Cultura e in Parlamento europeo per un Anno dedicato alla valorizzazione del patrimonio culturale, materiale, immateriale, digitale e paesaggistico”. Lo ha detto l’europarlamentare Silvia Costa al termine del discorso del presidente Juncker sullo Stato dell’Unione. “Il 2018 Anno del Patrimonio culturale che sarà presentato a Milano il 7 e 8 dicembre nel Forum Europeo della cultura- ha proseguito Costa- deve essere una straordinaria occasione a favore della costruzione e condivisione di valori comuni, di memoria e creatività, ma anche di sviluppo, di coesione sociale e nuova occupazione di qualità per una riconoscibilità e competitività dell'Europa nel mondo”. “Noi siamo consapevoli da tempo che la costruzione di valori comuni e di futuro condiviso per le nuove generazioni passa dalla dimensione culturale ed educativa del progetto europeo. Per questo è necessaria una più visibile centralità delle politiche europee educative, culturali e solidaristiche. Così, a 30 di Erasmus, ho chiesto anche di proporre, per la prossima programmazione pluriennale, almeno il raddoppio delle risorse che oggi consentono solo al 5 per cento dei giovani di partecipare. Il futuro dell’Europa si gioca anche su questo tipo di politiche”.  


Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
1 2 34
56 7 8 910 11
121314 15 161718
1920 21 22 23 24 25
262728 29 30

Nuovi italiani

Rassegna stampa