Registrati

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196. La raccolta e il trattamento dei dati sono effettuati limitatamente ai fini connessi alla gestione operativa e amministrativa del servizio. I dati sono trattati con strumenti informatici e telematici e non saranno comunicati a terzi. Il titolare del trattamento Ŕ AreaDem.
* Acconsento al trattamento dei miei dati personali
Log in

 
Registrazione al sito - Login al sito

Con il 5G Bari sperimenta la rivoluzione tecnologica - intervento di Alberto Losacco su La Gazzetta del Mezzogiorno

06 Maggio 2017



"La decisione del Governo nazionale di includere Bari tra le cinque città della sperimentazione del 5G apre importanti prospettive per il nostro territorio. Il 5G è una tecnologia che inciderà profondamente nei processi produttivi, nei servizi, nell'assistenza sanitaria e nel modo di spostarci perché apre alla possibilità di connessione diretta e di dialogo autonomo tra ogni dispositivo connesso alla rete.  
Negli scorsi giorni se ne è parlato a Bari in un convegno che ho promosso con l’Associazione Adesso Sud e che ha visto la partecipazione del Sottosegretario allo sviluppo economico Antonello Giacomelli, di diverse aziende locali, ma anche di alcuni player internazionali interessati alla prima sperimentazione mondiale del 5G che il governo italiano ha voluto realizzare in cinque città tra cui Bari e Matera. 
Stiamo per entrare in una fase completamente nuova della rivoluzione tecnologica ed oggi è difficile prevedere tutte le potenzialità e le ricadute che il 5G avrà sul piano economico, produttivo e sociale. Dal convegno è emerso che tra i primi ambiti di attuazione ci sarà quello legato alla Sanità e alla TeleMedicina.  
Da alcuni anni la Puglia si è dotata di un centro di TeleMedicina Regionale, con servizi legati alla TeleCardiologia e un sistema digitale che permette la trasmissione dei dati dai punti di primo intervento a una sala presidiata da specialisti. Inoltre si sta lavorando per implementare la TeleDialisi e la TeleRadiologia, in cui il 5G servirà anzitutto per garantire una trasmissione repentina e accurata delle immagini.
Esiste un network di aziende pugliesi, intervenuto al convegno, che in questi anni ha maturato un solido know-how e che possiede accordi in esclusiva con gli Stati Uniti per la gestione delle più avanzate tecnologie del settore, a cominciare dal device che analizza i parametri vitali del sangue in casi di urgenza come l’infarto.  
Per questo, in Puglia e a Bari, è necessario continuare lungo la strada dell’innovazione intrapresa in questi anni con il rafforzamento della TeleCardiologia e l’introduzione delle altre forme di Telemedicina. 
In un’epoca di scarsità delle risorse, c’è la possibilità di costruire nuovi modelli che, nel volgere di qualche anno, consentiranno un miglioramento delle prestazioni e una più efficace allocazione delle risorse disponibili. La Sanità passerà sempre meno dagli ospedali e sarà sempre più connessa con la persona.  
Occorre quindi ripensare interi modelli organizzativi. Il 5G metterà in moto nuovi e ineluttabili processi. E non vale solo per la Sanità. È fondamentale attrezzarsi per tempo, anche attraverso un aggiornamento delle leggi per scongiurare vuoti normativi.  
Vorrei che fosse chiaro quanto è importante, per il nostro territorio, accedere, con almeno due anni d’anticipo, alla nuova tecnologia. Per il nostro sistema produttivo, la pubblica amministrazione, le università e i centri di ricerca è un vero e proprio vantaggio competitivo: due anni di tempo rispetto al resto d’Italia e del mondo per poter sviluppare servizi e prodotti innovativi.  
Per questo è importante procedere con determinazione, a partire dal coinvolgimento delle esperienze che già ci sono nel nostro territorio e che sono in grado di dischiudere nuove opportunità per tutti: per la nascita di nuove imprese, per il manifatturiero, per quello dei trasporti, per un miglioramento dei servizi essenziali al cittadino come nell’esempio delle cure mediche. È una sfida grande, la cui effettiva portata la capiremo fino in fondo soltanto con il tempo. Quel che sappiamo è che abbiamo una grande occasione, utilizziamola al meglio." 

On. Alberto Losacco



Commenta... oppure


torna su

Agenda

DoLuMaMeGiVeSa
12 345 6
78910 1112 13
14151617181920
2122232425 2627
2829 30 31

Nuovi italiani

Rassegna stampa